5 cose in elenco

NON C'E' PIU' RELIGIONE!!!

Scritto da Nicola Sventola   luned� 25 gennaio 2010

IMMIGRAZIONE: IL PAPA CHIEDE "SOLUZIONI GIUSTE E PACIFICHE" 24 Gennaio 2010 12:18 CRONACHE CITTA' DEL VATICANO - Il Papa e' tornato a parlare di immigrazione, auspicando "soluzioni giuste e pacifiche ai problemi". Benedetto XVI al termine dell'Angelus si e' rivolto, ringraziandoli, ad un gruppo di esponenti cattolici del 'Movimento dell'amore familiare' riuniti la notte scorsa in una veglia di preghiera dedicata al tema dell'accoglienza degli stranieri in Italia. Un gruppo di immigrati ha chiesto al Papa di spiegargli a chi sta chiedendo soluzioni pacifiche al problema del razzismo, considerato che se non ci pensa il suo capo, è davvero difficile pensare a qualcun’altro che possa fare ciò. BONINO: BRASS FORSE CANDIDATO IN VENETO O LOMBARDIA 24 Gennaio 2010 13:34 POLITICA ROMA - Emma Bonino, candidato del centro sinistra per il Lazio, ha detto di non escludere che il regista Tinto Brass si candidi nelle...

OGNI LECITINA E' BELLA A MAMMA SOJA

Scritto da Aldo Vincent   sabato 12 ottobre 2002

Leggo con apprensione che Kylie Minogue, Ursula Andress, Nicole e Natalie Appleton avrebbero messo a disposizione i loro reggiseno per un'asta di beneficenza, e la notizia andrebbe a far coppia con l'altra asta in una gioielleria (sic) romana con le maglie stracciate dei calciatori. Sempre in questi giorni e' la notizia di un triangolare per beneficenza tra i giornalisti RAI e un gruppo scelto di atlete capeggiate dalla Morabito (non so dove avverranno gli incontri, spero su di un campo di calcio). E' previsto che la squadra vincente si batta con quella dei sordi, intesi non come parenti del noto attore ma proprio sordi, che non sentono il fischietto dell'arbitro. Ci sarebbe poi la solita partita del cuore tra cantanti e attori, escluso i rossonerazzurri che disputeranno un derby a parte. E non ultima la notizia del direttore del carcere di Pisa che in cambio della sospensione dello sciopero avrebbe promesso una partita tra magistrati che vogliono fare i cantanti e i carcerati che...

LETTERA DI OSVALDO

Scritto da Osvaldo   sabato 23 febbraio 2002

Cara signora del piano di sopra, il fatto che io mi sia dimostrato tollerante sugli oggetti di ogni sorta che lei, con frequenza pressochè quotidiana, ha lasciato cadere per anni sul mio balcone, non significa affatto che lei debba approfittarne, durante il derby in pay-TV (Juve – Toro, mica cazzi!), per riempirmi di topi morti la buchetta delle lettere. E’ vero che non ricevo mai cartoline e che, per simulare degli intrallazzi epistolari, rispondo alle bollette della TELECOM e alla Selezione del Reader’s Digest, ma, le assicuro, non è poi così facile avere degli amici quando per molto tempo si è creduto, non facendone mistero, che la Fellatio fosse una squadra di calcio e Inter - Nos una finale di coppa UEFA (se non l’avete capita, smettete pure di leggere, grazie). In realtà sono molto confuso (primo piano di Del PIERO, chi non lo sarebbe?!?), e l’incerto tentativo di asportarle il metacarpo della mano sinistra con un punzone da calzolaio getta una luce sinistra sullo stato...

“Ho un sacco di compiti per lunedì”

Scritto da Flavio Oreglio   gioved� 24 maggio 2001

Da insegnante ad allievo. Questo è il comico – ma con tutti i benefici della migliore canzone d’autore – destino di un professore di matematica nato a Peschiera Borromeo quarant’anni fa, appassionato di blues e di rag time, che all’inizio degli anni ’80 decide di fare il chansonnier. Ma sarà colpa e merito delle cattive compagnie che il suo percorso musicale s’intreccia con il mondo del cabaret (passando attraverso il Derby, per approdare a Zelig) dando così vita ad un genere inedito che fonde appunto la ballata cantautorale e la canzone umoristica. Flavio Oreglio, scrittore, attore, cabarettista e pianista di talento, torna dopo sei anni con un nuovo progetto discografico intitolato “Ho un sacco di compiti per lunedì”, album a tredici mandate, in chiave di violino, contrabbasso, chitarre acustiche ed elettriche, dove i temi svolti dallo studente Oreglio variano da esplorazioni nel pianeta calcio (la bellissima “Ciclone” dedicata a Paolo Pulici), a feroci ventate sarcastiche a sfondo...

IO, FEDERICA E IL GIOCO DEL CALCIO

Scritto da Iside   gioved� 17 maggio 2001

Mi hai voluto portare in curva, piccola peste strappagemiti. Io che sono una carrierista snob da tribuna vip... Ora ti restituisco la cortesia! In piedi, compresse tra centinaia di ultrà inferociti per qualche goal subito ad opera dell'ultima squadra che poteva permettersi di segnarli, non credere di essere al sicuro. Hai fatto molto male a metterti la tuta da ginnastica, sarà pure comoda, ma per me è solo un invito a prendere contatto con il tuo corpo presuntuoso. Ma perchè, porca vacca, quello stronzo si fa sempre fottere la palla a centrocampo? E che ne so io, sai quanto me ne frega, piuttosto non ti allontanare da me... potrebbe essere pericoloso. Sorridi, ma quale pericolo, mi chiedi, non sai che il pericolo sono io, povera la mia dolce ragazzina... Sei proprio davanti a me, avvicinati un po' di più, appoggiati a me, ecco così, non ti muovere. Oh ma guarda un po', ho anche le mani gelide... Se continuano così, questi ci segnano anche il terzo. No, sono sicura che le cose adesso...

5 cose in elenco