LEGGO E MI SGOMENTO

Quotidiane notizie fedelmente riportate (...o quasi...)

Scritto da Apoluke   gioved´┐Ż 24 settembre 2009


TARANTO: IL TAR BOCCIA LA GIUNTA PROVINCIALE DI SOLI UOMINI  Nessuna donna nella Giunta Provinciale di Taranto e il Tar di Lecce la boccia. Il tribunale amministrativo ha dato ragione al Comitato cittadino "Taranto futura" che aveva presentato ricorso e chiesto l'annullamento delle nomine degli assessori della Provincia di Taranto perche' tutti maschi. I giudici hanno disposto che entro 30 giorni l'esecutivo venga cambiato con l'ingresso di donne. Appresa la notizia, Vladimir Luxuria, Maurizia Paradiso, Eva Robin’s e RuPaul e Rosy Bindi si sono presentate spontaneamente per essere inserite nelle liste elettorali e diventare parte della Giunta Provinciale Tarantina. L’apposita commissione elettorale ha accettato tutte le candidature al di fuori di Rosy Bindi giudicata non avente i necessari requisiti.(RCD)


 


FISCO: 78ENNE DENUNCIATO PER EVASIONE DA 120 MILIONI DI EURO ROMA - Una mega truffa all'erario del valore di 120 milioni di euro. La Guardia di Finanza di Velletri, nel Lazio, ha denunciato per dichiarazione infedele un uomo di 78 anni, con precedenti specifici di polizia, che era il legale rappresentante della societa' di costruzione di scaldabagni elettrici al centro dell'indagine. In sostanza la societa' simulava false cessioni all'estero per aggirare le normative dell'IVA, non pagare le imposte e realizzare poi indebiti guadagni dalla vendita degli scaldabagni sul mercato nero interno parallelo, facendo concorrenza sleale.  Il 78 enne, arrestato, è stato colto da una crisi cardiaca. Ai medici ha dichiarato: “come farò ora a mantenere le mie compagne ventenni, il castello in Ciociaria e la mia collezione di Porsche?” Si è altresì appurato che la nota presentatrice televisiva Barbara D’Urso, sentita la notizia che l’indagato vendeva scaldabagni sul mercato nero, ha immediatamente dichiarato di essere estranea alla vicenda e non essere coinvolta nel mercato (ovviamente come scaldabagno).(RCD)


 


DROGA: MEZZA TONNELLATA DI HASHISH SEQUESTRATA A MILANO - Piu' di mezza tonnellata di hashish sequestrata nelle scorse ore dai carabinieri a Milano. Il carico, scoperto all'interno di un mezzo pesante proveniente dalla Francia, era destinato alla provincia di Bergamo. In manette un autotrasportatore bergamasco di 44 anni ora accusato di traffico internazionale di stupefacenti. La vendita della droga sul mercato avrebbe fruttato circa 3 milioni di euro. Ora la merce sequestrata, dovrà essere smaltita dando fuoco all’intero quantitativo di hashish. I Carabinieri hanno assicurato che inviteranno la popolazione alla distruzione degli stupefacenti, nformandoli per tempo, pregandoli altresì di portare alcolici, impianto stereo e cartine a sufficienza per tutti(RCD)