SEPARIAMOLI!!

…Avremmo una lunga lista di gente da “separare” dalla nostra vita quotidiana…

Scritto da Gekko & Yellow Kid   venerd� 13 luglio 2001

Un anno fa, dedicammo il numero di giugno de "L'Apodittico" ai matrimoni. La primavera che lascia lo spazio all'estate, il caldo finalmente costante, inducevano anche noi a volere in qualche modo festeggiare il mese per antonomasia dedicato ai matrimoni. Quest'anno, giusto per non ripetersi ma essere comunque coerenti, abbiamo pensato che altresì interessante poteva essere parlare un po' di separazioni. Certo, con un argomento simile, avremmo potuto parlare di diversi aspetti di questo momento spesso ricorrente nella nostra vita.
Avremmo potuto parlare di come vorremmo separarci per un po' da questo trituramento di maroni che e' la politica, considerando che, passato un mese dal voto, sono ancora qui ad analizzare chi in realtà ha vinto o chi ha perso. O avremmo potuto parlare di come, assolutamente insitivamente, separeremmo da questa vita terrena tutti coloro che ancora una volta hanno usato dei bambini per le loro perversioni, per la loro malattia. Ma anche di questo parlammo già un anno fa, e nonostante tutto, ancora oggi non si è fatto nulla per cercare di risolvere la piaga sociale della pedofilia, lasciando che altri innocenti crescano con impressa a fuoco nell'anima il segno di una fanciullezza spazzata via in un istante. Ed avremmo potuto parlarvi, in un mese di tasse, di come separeremmo il Ministero delle Finanze, per capire esattamente com'è che, nonostante veniamo costantemente e mensilmente taccheggiati per coprire non si sa quale voragine pubblica, ci ritrovamo a pagare le tasse sulle tasse. Oppure potevamo parlarvi di come separare finalmente le etnie arabe dalle etnie ebree in quella grande tragedia che è il Medio Oriente. Perché senza certo voler dare delle risposte o delle ragioni agli uni o agli altri, di fronte ad una simile catastrofe per l'umanità, l'unico metro di misura per qualsiasi ragionamento non puo' essere altro che la pace e la tolleranza. O anche, avremmo potuto parlarvi di questa Europa che con l'approssimarsi della sua unificazione sembra essere sempre più separata, anzichè sempre più vicina.
Ma nonostante questo, ciò che abbiamo voluto darvi è stato ancora una volta un modo per sorridere, per sperararvi per un istante da tutto ciò appena ricordatovi e sdrammatizzare una cosa così seria, a volte dolorosa quale può essere una separazione. Ma non preoccupatevi: non abbiamo fatto un numero pesante e pedante, palloso e pretestuoso. Bensì come al solito ironico, divertente ed ovviamente "separato" dalle altre voci, ancora una volta fuori dal coro. Parleremo delle cose da dire e da non dire quando si vuole lasciare qualcuno, e potrete fare uno dei famosi Apotest per capire se siete in grado di lasciare qualcuno oppure no. Ma parleremo anche di notizie curiose, nel consueto spazio dedicato a "Redazioni Pericolose" in collaborazione con quei due pazzi degli zii Paolo e Lester di RadioMontecarlo.
Vi narreremo inoltre l'avventura amorosa con un essere alieno (o meglio "una" aliena) di un nostro collaboratore anch'esso assolutamente alieno ( o non ci spiegheremmo diversamente da dove arrivi) chiamato affettuosamente "sei gradi di separazione" come l'omonimo film…E poi le consuete rubriche dall'oroscopo alla posta del più grande separato della storia del giornalismo moderno, ovvero Carmelo. E infine articoli di varia natura, foggia e qualità, sempre separati solo dalla normalità. Una sola unione c'è questo mese: quella di Massimo e Lorena…Auguri!!