7 cose in elenco

LA CLASSIFICA DEL PEGGIO DEL PEGGIO

Scritto da P. Pulitzer   luned� 5 novembre 2001

Il peggio delle battute: Al numero 3) troviamo la battuta “Sai chi vince a scacchi in una partita tra Osama Bin Laden e Bush?…Bin Laden, perché Bush non ha più le due torri…” (veramente macabra e fuori luogo….n.d.r.) Al numero 2) troviamo la battuta “Osama Bin Laden ha fondato una nuova compagnia aerea…Avrà successo perché è l’unica che ti viene a prendere direttamente in ufficio….” (vedi commento sopra) Al numero 1) troviamo la battuta: “Hai sentito che è morto Bin Laden?? Si è schiantato con la sua macchina contro un AutoBush!!” Ah! Ah! (è veramente la migliore…) Il peggio dell’informazione Tv: Al numero 3) troviamo Enrico Mentana. Non per altro. E’ sempre il primo, è sempre puntuale, preciso. Ma non si può ripetere tremila volte le stesse cose. Ad esempio, se il buon inviato Toni Capuozzo dice: “alle 18.30 ora italiana, gli americani hanno attaccato”, Mentana dice: “Allora Toni, mi stai dicendo che alle 18.30 ora italiana, gli americani hanno attaccato??” ….No…vuole dire che tua...

ECCO A VOI LA PREMIATA DITTA: LUSSURIA & INVIDIA

Scritto da P. Pulitzer   gioved� 30 agosto 2001

MMHHHH, AHHHH, OOHHHH... SI', PARLIAMO DI LUSSURIA... Arf! Scommettiamo che dei sette (o otto secondo la nuova numerazione Apodittica) peccati capitali questo è quello che vi piace di più??? Prendiamo innanzitutto il significato letterale della parola "lussuria" secondo il Dizionario Zingarelli. Essa recita: "Lussuria: brama sfrenata di godimenti sessuali e carnali. Incontrollata sensualità, qualsiasi eccesso peccaminoso o vizioso..."....Mbè?? Cioè , io non ci vedo nulla di così trascendentale o grave. Togliendo tutti quei casi in cui questa brama sfrenata diventa un problema sociale o nuoce a qualcun'altro (ma occorrerebbe parlare di perversione ed entreremmo nel campo della psichiatria), non ci vedo tutto questo problema. Occhei occhei...Mi rendo conto che quando si fece l'elenco di questi sette (o otto secondo la numerazione introdotta dal nostro giornale), si viveva in un’ epoca in cui il sesso era un apostrofo rosa tra le parole "boh!". Ma a parte ciò, il confine tra la lussuria...

PECCATO BECCATO

Scritto da P. Pulitzer   gioved� 30 agosto 2001

na breve guida nel mondo del "peccato" per non corre il rischio di commettere un peccato senza nemmeno accorgersene. Sarebbe un vero peccato. ACCIDIA E GOLA: DUE PECCATI IN PERFETTA SINTONIA... ...A parte che vorremmo sapere quanti di voi sapevano che "accidia" significava pigrizia, (noi compresi), ma non siete d'accordo sul fatto che vada tremendamente d'accordo con la gola?? Abbiamo già dedicato spazio alla teoria per cui non riusciamo più a catalogare la lussuria (intesa come "sana" voglia di fare sesso) tra i "peccati capitali". Scorrendo però l'elenco delle cose ritenute per la morale "proibite" abbiamo strabuzzato gli occhi leggendo anche, appunto, la gola e la pigrizia. Occhei, possiamo anche (in linea di massima) trovarci d'accordo sul fatto che l'essere pigri non sia certo una qualità, ma è davvero una colpa così grave?? Pensando alla pigrizia, vengono in mente situazioni tipo: domenica pomeriggio d'estate. Dopo una dormita da guinness dei primati (tipo ventitrè della...

I DIVORZI CHE HANNO SEGNATO UN EPOCA....

Scritto da P. Pulitzer   luned� 16 luglio 2001

Quante volte, di fronte ad una notizia di una separazione abbiamo esclamato un sincero: "...nooo!! ma non lo avrei mai detto che si sarebbero lasciati...". E non parliamo solo di quelle notizie che arrivano spesso dalle cronache rosa che ci indicano la fine di un rapporto amoroso, di un matrimonio felice, o anche solo di una tresca tra una stellina (del cinema) ed uno stallone (non necessariamente del cinema...). Ad esempio, una "separazione" che (almeno personalmente) mi colpì moltissimo fu quello di Mike Bongiorno dalla Rai, alla fine degli anni settanta. Mike e la televisione di stato erano, ai miei occhi di bambino neofita consumatore di tubi catodici, un po’ come un connubio indossolubile, come una connessione tra un corpo ed un organo vitale di quest'ultimo. Ma c'era un uomo, un chirurgo del business che aveva avuto l'intuizione del trapianto del secolo, ovvero togliere un pilastro della storia della nostra comunicazione ed innestarlo nella sua creatura, una piccola...

HO LETTO UN ARTICOLO DELIRANTE

Scritto da P. Pulitzer   luned� 16 luglio 2001

Avete presente quando, la mattina presto andando al lavoro, leggete un articolo ma non ci fate caso al suo contenuto? Almeno non subito. Poi, con gli occhi ancora pieni di caccole, ripensate a ciò che avete letto fissando con aria un po’ beota il vostro dirimpettaio di metropolitana, e "focalizzate" definitivamente la stronzata che avete appena visto stasmpato. Allora riaprite il giornale e vi può capitare di leggere ancora il titolo di quell'articolo, che nel caso specifico più o meno recitava: "Per far fronte alla carenza di domande di ferma volontaria nelle forze armate, proposto di aprire l'arruolamento anche ai gay ed agli extracomunitari". Non notate una strana "dissonanza" in questo titolo? Non vi sembra che strida un po’, come un’ unghia su una lavagna,come una puntina di un giradischi trascinato sul vinile?? Leggendo approfonditamente questo esempio di civiltà, scopriamo che qualche genialone dell'esercito, denunciando il fatto che, (superando solo un giovane su quattro le...

7 cose in elenco