1 cosa in elenco

IO, FEDERICA E IL GIOCO DEL CALCIO

Scritto da Iside   gioved� 17 maggio 2001

Mi hai voluto portare in curva, piccola peste strappagemiti. Io che sono una carrierista snob da tribuna vip... Ora ti restituisco la cortesia! In piedi, compresse tra centinaia di ultrà inferociti per qualche goal subito ad opera dell'ultima squadra che poteva permettersi di segnarli, non credere di essere al sicuro. Hai fatto molto male a metterti la tuta da ginnastica, sarà pure comoda, ma per me è solo un invito a prendere contatto con il tuo corpo presuntuoso. Ma perchè, porca vacca, quello stronzo si fa sempre fottere la palla a centrocampo? E che ne so io, sai quanto me ne frega, piuttosto non ti allontanare da me... potrebbe essere pericoloso. Sorridi, ma quale pericolo, mi chiedi, non sai che il pericolo sono io, povera la mia dolce ragazzina... Sei proprio davanti a me, avvicinati un po' di più, appoggiati a me, ecco così, non ti muovere. Oh ma guarda un po', ho anche le mani gelide... Se continuano così, questi ci segnano anche il terzo. No, sono sicura che le cose adesso...

1 cosa in elenco